lunedì 9 gennaio 2017

Lei che ama solo me



Ciao bloggherine, eccoci qui a parlare di un altro libro.....

Questo thriller è fantastico, ti scombussola, ti spinge verso le paure più recondite, ti turba e ti incuriosisce e a mio parere quando uno scrittore riesce a fare tutto questo allora è veramente bravo e Mark Edwards lo è davvero.
La trama non è complessa, eppure lo è: Quando Andrew Summer incontra la bella e vivace Charlie pensa che la vita finalmente gli sorrida e l'appagamento è totale, la loro relazione è intensa, passionale, ma niente è davvero come sembra. Presto Andrew inizierà a chiedersi se per caso non stia perdendo la lucidità; alcune cose iniziano a sparire dal suo appartamento, eventi sfortunati e tragedie capitano ai suoi amici, ai suoi cari e a quel punto Andrew è costretto ad affrontare una inquietante verità.....Chi è Charlie?E' la ragazza dei suoi sogni? E' uno dei peggiori incubi? Questo romanzo non è solo un thriller, è una storia di gelosia, ossessione e morte.

Il libro vi catturerà immediatamente, genererà da subito dipendenza e sarete costretti a leggere, a non smettere come una ossessione.
Per capire appieno la vicenda dovete pensare da subito alla passione, quella travolgente che lascia senza fiato, quella che travolge i sensi, che fa perdere la testa, che fa fare cose folli. Tra i protagonisti c'è una scarica elettrica quando si incontrano per la prima volta e lo scrittore è abilissimo a descrivere le emozioni, a penetrarle, tra i due protagonisti la fisicità è talmente forte da perforare le pagine, marchiando a fuoco la mente del lettore ed inevitabilmente farà bruciare le tappe ai nostri due giovani, quindi si ritroveranno prestissimo a convivere. Qui va fatta una premessa, Andrew è in crisi con se stesso e con il lavoro, ha un passato difficile che non lo abbandona mai completamente e per Charlie non è difficile entrare nella vita di Andrew, generare dipendenza è quasi naturale e per un attimo la vita del ragazzo trova un equilibrio, finalmente si sente al sicuro, amato, protetto, felice......
Ma quello che sembra essere una relazione naturale, un innamoramento come tanti si trasforma in altro. Charlie non parla del suo passato, nè della sua famiglia, non conosce dove è nata e ogni volta che Andrew prova a fare domande trova un muro, ma non basta. Lentamente Charlie diventa gelosa, possessiva, ossessionata: controlla ogni donna che entra ed esce dalla vita del ragazzo, odia persino il suo nuovo lavoro perchè significa stare in mezzo a colleghe donne. Addirittura Charlie arriva ad infliggersi dolore per gelosia. Come è ovvio Andrew è spaventato dal comportamento di Charlie, ma essendo innamorato prova a sorvolare, a giustificare,a  rassicurare, ma ogni sforzo è vano. Charlie è abile, maliziosa, intelligente e tenta di manipolare Andrew, che cede e lo fa finchè iniziano ad accadere cose strane alle persone che fanno parte della sua vita e per cose strane intendo furti, effrazioni, inseguimenti nella notte ed è solo l'inizio perchè le cose peggiorano e lo fanno in modo progressivo........

Chi è Charlie?Chi è la donna che la notte divide il letto con lui?
L'autore non si è limitato a giocare con dubbi e paure, ha portato al centro del racconto l'amore infettato dalla gelosia, dalla sfiducia, dall'impossibilità di conoscere fino in fondo le persone che ci stanno intorno, il tutto reso ancora più confuso dall'ossessiva attrazione fisica che lega i due protagonisti. Andrew intravede la negatività della relazione, dubita di Charlie, ma non riesce a smetter di amarla e questa cosa così vicina alla realtà rende il tutto ancora più inquietante se ce ne fosse bisogno. Questo romanzo sembra avere due lati, anche la verità stessa cambia, il lettore è confuso, spaventato, rapito e sedotto da qualcosa che assomiglia troppo alla vita vera, e quando la verità sembra ormai svelata, il finale che arriva lascia senza fiato.
Non avrete tregua, dovrete finirlo, per forza.......