martedì 24 febbraio 2015

Twin

Ciao bloggherine, mi è presa la fissa dei titoli in inglese, forse perchè non so mai che titolo dare, non riesco proprio in poche parole a sintetizzare quello che voglio dire in italiano, questo non succede in inglese, dove con una parola si esprime il concetto come in questo caso. Queste due parure sono veramente twin, gemelle, infatti a parte il colore sono uguali. Nascono composte da bracciale e collana fatti entrambi con foglie di filigrana leggerissima e mezzi cristalli che pendono liberi creando un gioco di luci e movimento. La mia preferita è la celeste, ma ho venduta la rossa, quindi ancora una volta i miei gusti e quelli del pubblico non collimano.....

Per chi fosse interessato, sotto vi riporto delle notizie sulla filigrana:

Con il termine filigrana ci si riferisce principalmente, in oreficeria, alla tecnica artistica consistente nella lavorazione ad intreccio di sottili fili d'oro e/o d'argento i quali, dopo la ritorcitura, vengono fissati su un supporto, anch'esso di materiale prezioso, in modo da creare un elegante effetto di struttura traforata. Nella nostra belle Italia ci sono regioni in cui si produce: Liguria, Veneto, Abruzzo e Sardegna.
I tipi di filigrana possono essere:
  • filigrana nera (o opaca)
  • filigrana chiara
  • filigrana ombrata

Essendo io ospite e con amore adottata dalla regione Liguria mi permetto di spendere due parole sulla filigrana prodotta in questa terra:

La filigrana ligure

Nel 1884 a Campo Ligure un maestro artigiano decise di aprire in proprio una bottega per la lavorazione della filigrana. In breve tempo numerosi suoi compaesani seguirono il suo esempio ed aprirono ulteriori laboratori, facendo sì che quest'arte diventasse una delle attività principali nell'economia del comune. Negli anni questa tradizione si è consolidata e ancora oggi numerosi artigiani che spesso affiancano al laboratorio un negozio per l'esposizione e la vendita al dettaglio, fanno di Campo Ligure punto di riferimento a livello nazionale ed internazionale di quest’arte. Nel 1984 a 100 anni dalla nascita del primo laboratorio, per iniziativa di un collezionista locale e della pubblica amministrazione, è sorto il Museo della filigrana che espone ogni anno opere della produzione locale realizzate nel tempo affiancate a rari capolavori raccolti in tutto il mondo.